CRISTIANI "NUOVI"

La nostra comunità, in relazione al mio servizio diocesano di responsabile del Servizio per il catecumenato, da diversi anni accoglie e accompagna adulti e giovani che chiedono di diventare cristiani: infatti il cammino del catecumenato richiede un “grembo” di volti, relazioni, esperienze e celebrazioni attraverso cui, chi porta nel cuore il desiderio di conoscere e seguire Cristo, si senta accolto, reso partecipe e, appunto, generato. Tra tutti coloro che si sono fatti vicini ai “catecumeni” di questi anni, vorrei sottolineare il prezioso e generosissimo servizio di Luigi, diacono, che ha preso a cuore, con passione e determinazione, questo importante ambito di evangelizzazione, di fede e di accompagnamento ecclesiale. Volta per volta si è fatto aiutare da altri collaboratori, manifestando in questo modo la varietà e la ricchezza nella testimonianza cristiana che ognuno può donare.


Il cammino del catecumenato non solo intercetta la ricerca di Dio ma aiuta a sentirsi parte di una comunità fatta, appunto, di volti e di storie concrete con cui condividere la ricerca e la gioia della fede. Quest’anno, ad approdare ai sacramenti dell’iniziazione cristiana, culmine dell’incontro con Cristo, saranno Lisandra e Cinzia, due giovanissime ragazze che, in questi due anni, insieme a Luigi, Rossana e Viviana, hanno scoperto cosa significa conoscere, seguire e cominciare ad amare Cristo nella Chiesa.




Dalla terza domenica di Quaresima, le vedremo partecipi nella Messa del sabato, alle ore 18.00, nella celebrazione degli Scrutini: tappe celebrative che hanno lo scopo di mettere in luce le fragilità, le manchevolezze e le storture del cuore degli eletti, perché siano sanate, e le buone qualità, le doti di fortezza e di santità, perché siano rafforzate. Così scrivono i loro catechisti raccontando il percorso con Lisandra e Cinzia:



In questo tempo abbiamo visto crescere sempre di più la loro fede, nonostante la riservatezza, la timidezza, le inevitabili difficoltà e sofferenze, che però vivono con una diversa consapevolezza, rispetto al tempo, in cui ancora non avevano realizzato l’amicizia con Gesù. In noi guide, è cresciuto lo stupore nel vedere lo Spirito Santo all’opera e nel sentirci partecipi di questo grandioso progetto di salvezza, come servi inutili.






Scarica il file completo

10-2021
.pdf
Download PDF • 843KB