GIORNI INDIMENTICABILI

Scrivo le consuete righe de “La Comunità in Cammino” dopo aver appena scaricato le valige ed il materiale dei due campiscuola a Cuglieri che hanno visto come protagonisti prima 18 cresimandi e a seguire 13 giovanissimi adolescenti. Dal 15 al 22 luglio, la nostra parrocchia ha preso possesso del Centro di spiritualità Giovani dei Concezionisti a Funtana s’ozzu: praticamente una settimana di vita insieme tra attività di confronto e di formazione, preghiera, gioco e divertimento, cura e pulizia della casa e tutto ciò che anche di più semplice caratterizza la convivenza 24 ore su 24. Per diversi ragazzi la permanenza a Cuglieri è stata la prima occasione per stare fuori casa, lontano dai genitori e senza connessione telefonica: a parte qualche marginale episodio di nostalgia, il clima tra i ragazzi è stato sempre sereno, festoso e, all’occorrenza, di concentrazione e di sincera condivisione. Con gli animatori abbiamo scelto di dare molto spazio alla scoperta della rigogliosa natura circostante inserendo nel programma lunghe passeggiate (al Castello di Montiferru, alle cascate di Cuglieri, nel parco di san Leonardo e alla Madonnina): abbiamo riscontrato il bisogno dei ragazzi, anche in seguito ai lunghi mesi di restrizioni, di stare all’aria aperta e di riscoprire la bellezza di stare insieme. Ai ragazzi cresimandi sono state proposte riflessioni ed attività formative e di gruppo legate ai temi della conoscenza di sé, della gestione delle emozioni, dei sogni e, soprattutto, dell’incontro con Gesù che “sa cosa c’è nell’uomo” e che con la sua presenza genera relazioni nuove. I giovanissimi, invece, hanno fatto i conti con la libertà, la coscienza, il faticoso discernimento tra bene e male, la superbia e l’umiltà, l’accidia e l’invidia. Insomma, non giorni trascorsi senza far nulla ma, nel clima di fraternità, di fede e di preghiera che ci caratterizza, offrire ai ragazzi l’opportunità di fermarsi, riflettere sulla vita e scoprire la gioia dell’incontro con Cristo e la bellezza di legami con gli altri che si fanno amicizia, incoraggiamento e dono. Un cammino reso possibile dall’accompagnamento generoso e appassionato dei catechisti (Rita, Monia e Giancarlo) e dagli animatori (Matteo e la simpaticissima Anna, Vanessa) senza dimenticare l’insostituibile e preziosissimo servizio delle cuoche (Maria, Monda e Annadele) che con i loro squisiti ed abbondanti piatti hanno rallegrato e sostenuto la gioia dei giorni a Cuglieri.






Scarica il file completo

30-2021
.pdf
Download PDF • 6.66MB