top of page

MISSIONI DIOCESANE

La trasmissione della fede, cuore della missione della Chiesa, avviene dunque per il “contagio” dell’amore, dove la gioia e l’entusiasmo esprimono il ritrovato senso e la pienezza della vita. La propagazione della fede per attrazione esige cuori aperti, dilatati dall’amore. All’amore non è possibile porre limiti: forte come la morte è l’amore. “Domenica 4 giugno si celebrerà la Giornata delle missioni diocesane. Un appuntamento annuale che ci vede tutti uniti per sostenere, con la preghiera e con il sostegno concreto, i missionari fidei donum appartenenti alla nostra Chiesa locale. Siamo vicini a don Franco Crabu, che opera da tanti anni nella parrocchia di Nanyuki in Kenya in una realtà in continua espansione e che nel corso degli anni ha conosciuto grandi trasformazioni e ha visto diversi nostri sacerdoti lavorare in mezzo a tante difficoltà. Siamo vicini a don Giuseppe Spiga che da circa dieci anni opera nella Diocesi di Viana nello Stato del Maranhão, situato nel nordest del Brasile, e attualmente è rettore del seminario maggiore diocesano e dal mese di marzo scorso è stato nominato amministratore diocesano in attesa che il Santo Padre nomini il nuovo vescovo. Siamo vicini a don Luigi Zuncheddu che, dal gennaio scorso, opera nella stessa Diocesi di Viana dove ha iniziato un progetto di cooperazione con la chiesa locale che ha come obbiettivo l’organizzazione del tribunale ecclesiastico che mira a garantire un servizio sino ad oggi quasi inesistente e che si prende cura delle cause matrimoniali. Le testimonianze che giungono da queste terre lontane ci trasmettono tutto l’entusiasmo della missione, e al contempo ci fanno intravedere il cammino, lento e fati coso, dell’inculturazione del Vangelo e di un lavoro spesso nascosto per edificare la Chiesa in contesti di recente evangelizzazione. Con questa iniziativa rendiamo partecipi le nostre comunità parrocchiali dell’annuncio del Vangelo “fino ai confini della terra” (At 1,8). La preghiera d’intercessione, affinché lo Spirito apra la strada alla Parola nei cuori di coloro ai quali si rivolgono i nostri missionari, contribuisce alla fecondità del loro apostolato. Una Chiesa senza missione é morta. Facciamo dunque sentire ai nostri missionari fidei donum che non sono soli. Manifestiamo loro il nostro affetto, la nostra amicizia e il nostro sostegno concreto. Aiutiamoci a vivere in pienezza la missione a servizio del Popolo di Dio perché, come disse Don Luciano Mendes de Almeida:

Dove c’è popolo, c’è missione. E dove c’è missione, ci sono mille ragioni per essere felici.






Scarica il file completo

23-2023
.pdf
Download PDF • 439KB

留言


bottom of page